Home  › News  › I Nuovi Certificatori energetici e impianti termici.

News

I Nuovi Certificatori energetici e impianti termici.

I CERTIFICATORI ENERGETICI Con l'emanazione del Decreto si completa il quadro normativo per quanto concerne la certificazione energetica, dal Dlgs 192/2005 (modificato dal Dlgs 311/2006), il Regolamento con le metodologie di calcolo e i requisiti minimi per la prestazione energetica degli edifici e degli impianti termici (Dpr 59/2009) le Linee guida nazionali per la certificazione energetica (DM 26 giugno 2009). Tale Regolamento è stato emanato ai sensi dell’articolo 4, comma 1, lettera c), del Dlgs 192/2005 e darà la possibilità di svolgere attività di certificazione energetica alle seguenti figure : Tecnici abilitati, sia che siano dipendenti di enti pubblici o di società di servizi pubbliche o private che liberi professionisti, in possesso di almeno uno dei seguenti titoli,laurea in ingegneria,architettura, agraria, scienze forestali, o diploma di geometra o perito industriale, perito agrario; Tutti gli enti pubblici o gli organismi di diritto pubblico che siano stati accreditati e che svolgono attività di ispezione del settore edile e degli impianti; Tutte le società di servizi energetica accreditate e riconosciute come (ESCo). Tutti i tecnici dovranno obbligatoriamente frequentare degli specifici corsi di formazione per la certificazione energetica aventi una durata minima di 64 ore, gli argomenti sono illustrati nell'allegato 1 al Decreto. Tutti i corsi dovranno tenersi a livello nazionale, da Università, Ordini e Collegi professionali,e a livello regionale dalle Regioni e Le Province autonome e da altri soggetti autorizzati dalle Regioni. Tutti i certificatori dovranno obbligatoriamente assicurare la loro indipendenza, e dovranno dichiarare l’inesistenza di qualsivoglia conflitto di interessi con i progettisti, i costruttori e i produttori di materiali che siano coinvolti nella costruzione/ristrutturazione dell’edificio da certificare. Il risultante Attestato di Certificazione Energetica (ACE) avrà valenza di atto pubblico, con espressa la responsabilità diretta del tecnico lo firmi,ai sensi dell'articolo 481 del codice penale “Falsità ideologica in certificati commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità”. Questo Regolamento andrà applicato nelle Regioni e Province autonome che non hanno una propria disciplina in materia di qualificazione dei certificatori energetici, e fino all’entrata in vigore delle norme regionali. Le Regioni e Province autonome che invece hanno già norme/leggi riguardanti tale tema dovranno adeguare la propria normativa per renderla coerente con quella nazionale. GLI IMPIANTI TERMICI Per l'adeguamento a tutte le norme europee riguardanti le procedure per l’ispezione e manutenzione degli impianti per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici, l’Italia ha introdotto misure semplificate per gli impianti con una potenza minore di 100 Kw. Questo nuovo regolamento prevederà che i controlli su detti impianti non siano più annuali, ma bensì biennali o quadriennali ,secondo la potenza e dal tipo di alimentazione. Tutto ciò implicherà un risparmio per i cittadini, che attualmente pagano un “bollino” per i costi di gestione delle ispezioni. In base a quanto approvato dal CdM, nel periodo di climatizzazione invernale la temperatura degli edifici con destinazione industriale o artigianale non dovrà oltrepassare i 18 gradi. Mentre per gli altri immobili la soglia massima sarà di 20 gradi. Nel periodi di climatizzazione estiva non si può scendere al di sotto dei 26 gradi. Però in tutti i casi sono previsti due gradi di tolleranza e deroghe motivate dalle destinazioni d’uso. Il decreto stabilisce e definisce i requisiti dei responsabili per la manutenzione e delle ispezioni sugli impianti. Per la garanzia di un monitoraggio adeguato, viene promosso il Catasto territoriale degli impianti termici, che dovrà essere sviluppato di concerto con le banche dati relative agli attestati di prestazione energetica .

La svolta verso una più chiara disciplina Europea...

Chiedi maggiorio info ak nostro staff.

(fonte E.D.)